Saurer V2
Come annunciato nella rubrica precedente, qui voglio riassumere i punti essenziali per la progettazione di una struttura abitativa, la mia, non è una bibbia, ma vuole essere uno strumento di condivisione così che pure voi possiate evitare gli errori che ho fatto io con la prima costruzione.

La prima costruzione è relativamente semplice ed è cosi che la volevo, mi va bene, ma ha i suoi difetti dovuti alla prima esperienza nella costruzione di una struttura cosi.
Per esempio non ho previsto spazio alcuno sotto il letto per poter mettere via delle cose, oppure il riscaldamento in doccia, punto più freddo della casetta, all'inizio non avevo previsto l'installazione di una finestra da tetto con ventilazione, cosa che ho installato in seguito ed è straordinaria, l'accesso alla doccia che è piuttosto difficoltoso e la mancanza di spazio per un gabinetto come si deve, un entrata laterale al posto di una centrale sul posteriore, cosa che per la sistemazione interna è la peggior cosa, la relativa mancanza di spazio viaggiando in due, sia l'interno stesso che la possibilità di sistemare le proprie cose come a casa, cioè in modo semplice e accessibile.

Tutti questi dettagli all'inizio non mi disturbavano, perché li conoscevo e non mi davano particolarmente fastidio, poi piano piano, usando sempre di più la casetta, avendo avuto qualche problema con il WC, ecc, ora mi accorgo che queste cose iniziano a interferire con i viaggi, perché non è ottimale come vorrei.

La pianificazione di questa casetta, credo di poter affermare che ha di lunga superato le 100h di lavoro, ma iniziando dall'inizio, sembrerà una cosa impossibile, ma disegno con Excel, perché, per il semplice fatto che mettendo le celle tutte alla stessa grandezza, cioè in modo quadrato e ogni quadrato corrisponde ad un cm, posso in modo molto veloce rendermi conto delle proporzioni e dello spazio nei vari compartimenti.
A tema progettazione volevo fare un video, ma purtroppo in questo appartamento la luce non è delle migliori.

Qui sotto vi metto qualche immagine del progetto da Excel con una qualche spiegazione.

Prima due parole sulla cella stessa, iniziamo con dire che una sera da Payerne sono andato a trovare un conoscente a Friborgo che pure lui ha un 6DM, lui monta come cella, una cella frigorifera! all'inizio molto scettico, sono rimasto sorpreso dalla semplicità e dalla robustezza della stessa. Non pensandoci sul momento, mi sono presto reso conto che non è poi cosi male come soluzione, isolata è isolata pure lei, in più Laurent, ha aggiunto ancora se non erro, 3cm di isolazione polistirolo, cosi facendo ha in oltre potuto nascondere diverse cose dietro le pareti stesse.

La mia idea, rubata da lui, è di far costruire una cella frigo in questo modo:
image-10417541-Parete_destra_esterno_V2-aab32.PNG
Per rendere l'idea, la linea rossa è dove finisce la mia attuale cella, questa, di soli 96cm più lunga, per cui sotto il metro! mi permette di ricavare in primo luogo una porta d'accesso laterale, come detto prima, di sfruttare al meglio lo spazio ed in fine, grazie ad una miglior disposizione, poter mettere via le proprie cose come si deve.
La cella sarà sulla base di una cella frigorifera, l'angolo dietro a quasi 45° mi permetterà di avere lo stesso angolo di attacco posteriore come adesso e sfruttando la larghezza di 250cm contro i 230cm della attuale, guadagno un po di spazio ancora nella zona soggiorno, cosa che mi permette di installare delle panchine di 1m.

image-10417520-Parete_destra_V2-16790.PNG
Questa è la parete destra vista dall'interno, il primo locale vuoto sulla sinistra è la doccia compresa di WC, che però non andrà da un lato all'altro ma su questa parete dovrebbero esserci due mobili base da cucina da 60cm x 80cm e sopra un pensile da 60cm x 40cm, in azzurrino abbiamo la porta d'entrata, la cucina composta da 4 mobili della larghezza di 60cm ed infine rialzato sopra il vano garage, il letto.

image-10417523-Parete_sinistra_V2-c51ce.PNG
Questa è la parete sinistra vista dall'interno, sempre sulla sinistra troviamo il letto sopra al garage, uno schizzo delle taniche dell'acqua con la formula piuttosto semplice che mi indica quanti litri per ogni dm di lunghezza posso avere con questa altezza, perché questa altezza? perché sopra le taniche ho ancora 40cm di spazio, che mi permettono di mettere ancora della casse Rako da 60l che hanno un altezza di 32cm sopra le taniche dell'acqua e se il cornicione del portellone non prende troppo spazio, posso ancora tirare fuori e mettere via le casse anche dalla parte sinistra. Si perché le taniche, seppur sia una soluzione che mi piace poco, saranno due di 50cm e saranno sul lato sinistro, due per evitare che l'acqua all'interno si muova troppo e di un metro, perché cosi arrivo a 440l di acqua potabile caricabile (arrivero anche a questo tema).
In seguito troviamo le due panchine che hanno da schienale a schienale una distanza di 205cm, cosa che volevo anche questa, in modo che le due panchine possano velocemente diventare un letto, un letto di 205cm x 100cm!
Sopra le panchine ancora dei pensili, 2 da 40cm x 40cm e due da 60cm x 40cm, seguiti da 4 mobili base da cucina da 60cm x 80cm e due pensili da 60cm x 40cm che mi serviranno come armadio, ed infine la doccia compresa di WC che avrà la dimensione di 160cm x 80cm anche questa come quella attuale, probabilmente rivestita completamente in acciaio inox, soluzione a mio modo di vedere top!

Le sfide di questo progetto;
un sacco, davvero tante, mi ha preso davvero molto tempo ed energia, ma il risultato è a dir poco un capolavoro, a me piace davvero parecchio.
All'inizio, mi sono detto, inizio, uno schizzo e via su un foglio di carta, e poco a poco è diventato tutto questo.
La sfida più grande devo dire è stata quella di fissarsi una misura di lunghezza, che è poi più volte cambiata per arrivare al risultato attuale che è davvero ottimo, perché raddoppiare lo spazio attuale con 96cm in più non è facile su una casetta (quella attuale) di 5m, la seconda sfida più grande, è di conoscere per filo e per segno il proprio veicolo, non posso voler collegare le batterie del camion a quelle della casetta e poi mettere le batterie di quest'ultima in fondo dietro al veicolo, per cui la disposizione di ogni singolo componente è stato pensato nei minimi dettagli.
Poi, definire cosa volevo all'interno, anche se per me era abbastanza chiaro, una bella cucina, un secondo letto che sono poi le panchine che avrei potuto facilmente sostituire con dei blocchi cinture a 3 punti (quel giorno che diventerò papà).
In seguito, un lucernario passa uomo sopra il letto, un garage sotto il letto e un po' più di autonomia per l'acqua, una doccia con Wc dove potessi entrare senza dover fare ginnastica ed un "armadio" dedicato alla tecnica, infatti i mobili che verranno piazzati vicino alla doccia, direttamente all'entrata sulla destra, fungeranno da locale tecnico, ma non solo, da bravo uomo, ho pensato anche a voi donne, e cosa c'c'è di più bello che poter lavare in casa propria? Detto, fatto, ho trovato da Fust una lavatrice da 4Kg che entra perfettamente in un mobile da cucina, in poche parole è grande come una lavastoviglie. Ma consuma un sacco di acqua, ebbene, "si" consuma per lavaggio la stessa quantità di acqua che usiamo in due per fare la doccia, cioé circa 40l.
Lavando 2 volte la settimana, e facendo la doccia tutti i giorni, più circa 10l girono per cucinare, arriviamo in 7 giorni a 430l di consumo di acqua! per cui, dovremmo poter essere autonomi per ben 7 giorni.
Ad oggi, con 280l riesco a tenere 5 giorni senza lavatrice, per cui diventa molto interessante poter caricare più acqua.
I pannelli solari sul tetto, beh, voglio installare due finestre con ventilatore, il lucernario sopra il letto passa uomo, la cappa per la cucina, lo spazio sul tetto  non è immenso, eppure, si lo é, basta posizionare le cose al posto giusto, infatti potrei installare la bellezza di 4 pannelli solari da 360W per 1440W di potenza installata. Però per il momento mi accontenterò di 2, che sono il doppio di quello che dispongo ora, ma con un regolatore di  carica che ne sopporterebbe 3.
Per lo scarico della doccia; il serbatoio per le acque usate si troverà sotto le taniche dell'acqua pulita, così avrò sul lato sinistro circa sempre lo stesso peso. Ma, tra la doccia sul davanti e il serbatoio di scarico sul retro, ci sono circa 5,5m di strada da fare per l'acqua di scarico, se il camion è in pendenza?
Allora, anche qui la nautica ci viene in aiuto, infatti esistono dei pozzetti con allegata pompa che si occupano di eseguire appunto il lavoro sporco di inviare l'acqua di scarico fino al serbatoio apposito. Per la lavatrice non dovrebbe essere un problema perché dotata di una sua pompa di evacuazione delle acque.
Un altra sfida importante è il definire di quante finestre di abbia bisogno ma soprattutto la grandezza, due finestre grandi nella zona soggiorno e cucina permettono alla luce naturale di entrare bene e permettono allo stesso tempo una buona aerazione, anche perché in previsione di installare una cappa sopra il fornello, l'entrata di aria dev'essere garantita.
Il posizionamento del Webasto, cioè il riscaldamento era escluso sotto il letto, infatti essendo piuttosto rumoroso, premetto che alla situazione attuale, la sola cosa che ci separa dal rumore del riscaldamento è il materasso, che purtroppo non è pressato nella sua sede, ma è piuttosto libero, ciò fa si che il rumore possa facilmente essere udito, da qui, la decisione di posizionarlo sotto a una delle panchine e più precisamente quella più lontana dal letto.
La scelta del percorso dei tubi dell'acqua cosi come i tubi elettrici è stata davvero un impresa, non volendo più avere tubi, cavi, fili a vista, ho deciso di aggiungere ai 7cm di isolazione della cella 5cm di polistirolo all'interno in modo da poter far passare tutti i cavi, fili, tubi, ecc dietro le pareti ed avere un risultato finito, come a casa.
Ultimo, a casa ho un PLC (controllore logico programmabile) che non uso, e pensavo di utilizzarlo in questo progetto per controllare la domotica della cella, per cui tutti gli accessori, luci, consumatori, ecc.
Perché un PLC, un PLC mi lascia la libertà di poter scegliere a quali utilizzatori dare corrente e a quali no, in base ai segnali ricevuti, un esempio, voglio un interruttore esterno che mi accenda le luci esterne e uno interno per le luci all'interno, dopodiché, mi dico che questa soluzione non mi conviene, e voglio accendere le luci interne con quelle esterne con l'interruttore esterno, mentre solo quelle interne con quello interno, beh, mi sarà sufficiente cambiare il programma di gestione e far accendere le luci come voglio.
Voglio un pulsante che mi permetta di spegnere tutto, per esempio a fine viaggio o per la fine della stagione, beh, mi basta programmare il PLC che con questo pulsante venga spento tutto. Pero non voglio spegnere tutto, il frigo, tramite alimentazione esterna o interna, voglio che sia sempre alimentato, anche qui mi basterà cambiare il programma.